Rassegna europea

Guarda la
Rassegna EU

576 Informazioni trovate.

NOVEMBRE
09
  • VIII BUSINESS FORUM CONFINDUSTRIA - BDI Un dialogo tra i due primi paesi manifatturieri europei, Germania e Italia per portare in Europa con maggiore forza la questione industriale, mettendo le imprese al centro della politica economica europea, come motore di sviluppo. È con questo spirito che si è aperto ieri il Forum tra Confindustria e BDI.
  • DEBITO - La Commissione europea prevede che il deficit italiano aumenti gradualmente, dall’1,9% nel 2018, al 2,9% nel 2019, al 3,1% del Pil nel 2020 (1,8, 2,4 e 2,1% le stime del governo Conte).
  • VERSO LE ELEZIONI Popolari - ll congresso del Ppe ha eletto il suo candidato per la Commissione UE. A vincere è stato il tedesco Manfred Weber con 492 voti, pari al 79,2%. Battuto lo sfidante finlandese Alex Stubb.
  • BREXIT - Sui media inglesi è tornato l'ottimismo su un possibile imminente accordo sulla Brexit. Il primo ministro Theresa May potrebbe informare il suo Gabinetto, già martedì possimo, su come intende risolvere le questioni in sospeso, compresa quella riguardante i confini con l’Irlanda.
NOVEMBRE
08
  • VERSO LE ELEZIONI Congresso Ppe - Si è aperto ieri il congresso del partito Popolare europeo (Ppe) a Helsinki, dove oggi sarà scelto il candidato alla presidenza della Commissione europea da proporre ai cittadini in occasione delle prossime elezioni europee del 2019.
  • BREXIT - Ancora nessun compromesso tra Londra e Bruxelles, ma prove tecniche di mediazione e richiami al calendario.
  • CONFINDUSTRIA - BDI - Si apre oggi l'ottava edizione del Business Forum Confindustria - BDI a Bolzano, che si chiuderà domani con la firma di una dichiarazione congiunta.
  • DRAGHI - Anche il governatore della Bce è tornato a far sentire la sua voce in merito alla Manovra italiana oggetto di scontro con Bruxelles.
  • BCE - Un italiano alla guida della Vigilanza bancaria. Andrea Enria arriva a sedersi sulla seconda poltrona di maggior rilievo della Banca centrale europea, dopo quella del presidente della Bce.
NOVEMBRE
07
  • MANOVRA - La legge di Bilancio italiana resta protagonista in Europa, alla seconda giornata di incontri tra i ministri dell'Economia dell'Unione dopo i molteplici richiami arrivati alla vigilia dall'Eurogruppo.
  • WEB TAX - Ieri all'Ecofin si è discusso anche di tassazione dell'economia digitale. La Francia, prima dell'inizio della riunione, ha chiesto con decisione all’Europa di adottare la proposta della Commissione entro la fine dell'anno.
  • BUSINESS FORUM - CONFINDUSTRIA – BDI Le priorità dell'industria italiana e tedesca per il futuro dell'UE Si tiene domani e venerdì l'ottava edizione del Business Forum italo-tedesco, ospitato da Assoimprenditori Alto Adige, e organizzato da Confindustria e BDI.
  • VERSO LE ELEZIONI Campagna anti-Orban - "Prima ha preso i nostri soldi. Ora vuole distruggere l'Europa": questo il messaggio in inglese e ungherese che campeggia sul camioncino anti-Orban, che farà il tour di Bruxelles in occasione dell'apertura oggi del vertice del Ppe a Helsinki, il Gruppo di cui fa parte Fidesz, il partito del premier ungherese.
  • BREXIT - Il confine irlandese non smette di essere al centro delle discussioni sulla Brexit. Lo ha ricordato ieri sempre Guy Verhofstadt, capogruppo Alde, nel corso di un’intervista in diretta dal Parlamento europeo.
NOVEMBRE
05
  • DI MAIO - Intervista in prima sul Financial Times (paywall) di oggi per il Vice premier. "Non credo che saremo sanzionati dalla Commissione europea sulla manovra. La procedura sarà avviata ma ci sarà una fase di dialogo". Secondo Di Maio, inoltre, la controversa manovra dell'Italia diventerà "una ricetta per tutti gli altri Paesi" per rivitalizzare la crescita e abbandonare il rigore.
  • MATTARELLA - Torna a indicare la via dell'Europa, Sergio Mattarella. Il presidente della Repubblica ha parlato da Trieste, a cento anni dalla fine della Grande guerra: "Bisogna ribadire con forza tutti insieme che alla strada della guerra si preferisce coltivare amicizia e collaborazione, che hanno trovato la più alta espressione nella storica scelta di condividere il futuro nella Unione europea".
  • BREXIT - Secondo il Sunday Times Theresa May avrebbe raggiunto la quadra su un piano "segreto" che risolverebbe, da una parte, la questione irlandese e, dall'altra, sarebbe in grado di passare al vaglio del Parlamento inglese.
  • GERMANIA - Merz, il Macron della Germania che punta al dopo Merkel. Europeista spinto, più liberale che sociale, più per il privato e meno per il pubblico. Devoto alla globalizzazione e alla digitalizzazione, favorevole all'immigrazione a sostegno del mercato del lavoro ma duro contro l'immigrazione clandestina e i rifugiati.
  • VERSO LE ELEZIONI - Secondo un recente sondaggio il movimento di Marine Le Pen Rassemblement National sarebbe davanti al partito del Presidente Macron in vista delle europee.
  • BALCANI - 4 Paesi rafforzano cooperazione regionale su infrastrutture ed energia. La comune volontà di Bulgaria-Romania-Grecia-Serbia di proseguire nel rafforzamento della collaborazione regionale e nella definizione di progetti comuni in fatto di infrastrutture, trasporti ed energia è stata al centro del vertice quadrilaterale fra i quattro paesi svoltosi la settimana scorsa a Varna, sulla costa bulgara del Mar Nero.
OTTOBRE
31
  • DEBITO - Nuova lettera della Commissione europea all'Italia in cui si chiede di "fornire una relazione sui cosiddetti fattori rilevanti che possano giustificare un andamento del rapporto Debito/Pil con una riduzione meno marcata di quella richiesta".
  • BREXIT - Il rischio di un percorso di Brexit "accidentato", senza accordo con l'Unione europea, seppur ancora non prevalente, è aumentato a un livello tale da spingere Standard & Poor's a indicarlo come "fattore rilevante" nelle considerazioni sull'affidabilità creditizia del Regno Unito.
  • EUROZONA - Rallenta la crescita del Pil nel terzo trimestre 2018: nell'Eurozona sale di 0,2% e nella UE28 di 0,3%. Nel trimestre precedente l'aumento era stato di rispettivamente di 0,4% e 0,5%.
  • INNOVAZIONE - L'Italia è seconda in Europa per numero di piccole e medie imprese selezionate dalla Commissione UE per ricevere l'ultima tranche di finanziamenti messi a disposizione dallo "strumento Pmi".
OTTOBRE
30
  • GERMANIA - Merkel annuncia: addio alla politica dal 2021. La decisione dopo la sconfitta elettorale in Assia, che ha fatto seguito a quella in Baviera: questo sarà il suo ultimo mandato.
  • IL DOPO MERKEL - Chi prenderà il posto di Angela Merkel alla guida della Cdu? La rosa dei nomi che girano finora per la leadership della Cdu sembra ristretta a due Friedrich Merz e Annegret Kramp-Karrenbauer - Il Sole 24 Ore
  • UE - USA - Si sono tenuti la settimana scorsa a Washington gli incontri a livello di esperti nell'ambito del gruppo di lavoro concordato dopo il minivertice Juncker-Trump di luglio.
  • BRASILE - La Commissione europea "si aspetta di continuare la partnership" con il Brasile dopo l'elezione di Bolsonaro, e "rispetta la scelta democratica fatta dal popolo brasiliano".
  • BREXIT - Londra si prepara a presentare la sua manovra finanziaria. Ieri il Cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond ha parlato di "momento cruciale" per i negoziati con l'UE, dove "la posta non potrebbe essere più alta".
OTTOBRE
29
  • GERMANIA - Crolla la Cdu di Angela Merkel, secondo i primi exit poll delle elezioni in Assia. Al voto i 4,4 milioni di elettori dello stato della Germania centrale.
  • MANOVRA - Mentre in Italia è più che mai acceso il dibattito se cambiare l’UE e come cambiarla, si mettono in discussione i vincoli europei e si vuole aprire una trattativa, a Montecitorio prosegue quasi sottotraccia il cammino della legge per uscire dalla “sottomissione all’Europa”, modificando la nostra Costituzione.
  • BREXIT - La campagna dell'Independent per un referendum bis sulla Brexit ha raggiunto la soglia del milione di firme. Il giornale aveva lanciato la campagna il 25 luglio scorso spiegando in un editoriale che il referendum del 2016 'ha dato la sovranità al popolo britannico, ora il popolo ha diritto di avere l'ultima parola'.
  • CETA - L’accordo UE - Canada ha dato finora buoni risultati. Lo ha ribadito il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, in occasione del convegno Ceta, rischio o opportunità? L’agroalimentare italiano di qualità tra timori e nuovo business.
  • VERSO LE ELEZIONI - Il Parlamento europeo punta sui giovani in vista delle elezioni di maggio, chiedendo loro di trasformarsi in attivisti del voto. L'obiettivo dei volontari sarà convincere più persone possibile a recarsi alle urne in un suffragio chiave per il futuro della UE.
OTTOBRE
26
  • DRAGHI - Anche l'Italia, come la Brexit e la guerra commerciale, è fra le incertezze per lo scenario economico dell'Eurozona: non usa mezzi termini Mario Draghi dopo la riunione della Bce.
  • JUNCKER E MERKEL - La “bocciatura” della legge di bilancio italiana per il 2019 da parte dell’UE è stata oggetto di una telefonata nella serata di mercoledì tra il presidente della Commissione Jean Claude Juncker e la cancelliera tedesca Angela Merkel.
  • PLENARIA Trasporti - Votata ieri dal Parlamento riunito a Strasburgo la proposta di direttiva che stabilisce che i Paesi dell'UE che impongono una tariffazione stradale basata sul tempo dovranno passare a quella basata sulla distanza.
  • GERMANIA - Crisi centrista in Germania? Dopo il crollo della Csu in Baviera, ecco le urne di domenica in Assia dove Merkel e Seehofer arrivano deboli anche per via di una primizia assoluta nel paese: l’inflazione che torna a salire.
OTTOBRE
25
  • PLASTICA - Ieri il Parlamento europeo ha apporvato con 571 voti favorevoli il divieto al consumo nell’UE di alcuni prodotti in plastica monouso, che costituiscono il 70% dei rifiuti marini.
  • BREXIT - Nella relazione sui lavori del Consiglio europeo della settimana scorsa al Parlamento UE riunito in seduta plenaria a Strasburgo, Donald Tusk, ha comunicato le conclusioni raggiunte sulla Brexit.
  • WEBTAX - La Francia continua la sua battaglia politica per la tassazione dei giganti tech in vista delle elezioni di maggio.
  • COMMERCIO INTERNAZIONALE - Approvata ieri, dal Comitato dei rappresentanti permanenti, la posizione del Consiglio sulle previsioni volte a semplificare l'inclusione di misure di salvaguardia negli accordi commerciali al fine di garantirne un'applicazione
    efficace e coerente.
  • CYBERSICUREZZA - I dati forniti dal'Unione europea sono allarmanti. Nell'ultimo anno l'80 per cento delle imprese europee ha subito almeno un incidente legato alla cybersicurezza e in alcuni Stati membri i reati informatici costituiscono il 50% di tutti i reati commessi - Ansa
  • VERSO LE ELEZIONI - Dopo le elezioni europee di maggio il Movimento 5 stelle non farà gruppo con i sovranisti alleati di Matteo Salvini. L'Europa non è l'Italia, è il ragionamento del vicepresidente del Parlamento Europeo Massimo Castaldo in un'intervista all'Huffpost a Strasburgo.
OTTOBRE
24
  • MANOVRA - Per la prima volta nella storia ventennale della zona euro, la Commissione europea ha pubblicato ieri un'opinione nella quale contesta formalmente il bilancio di uno stato membro, nella fattispecie l'Italia.
  • PLASTICA - Si vota oggi in Plenaria il rapporto del Parlamento su un'importante proposta della Commissione sulla plastica monouso.
  • FUTURO DELL'UE - Il Presidente romeno, Klaus Iohannis, intervenuto ieri al Parlamento europeo sul futuro dell'UE, cita il padre fondatore Jean Monnet, per sottolineare l’impegno e la volontà della presidenza di turno di rilanciare, da gennaio 2019, il progetto di integrazione.
  • PLEANRIA Ambiente - Inasprimento dei limiti per inquinanti come il piombo, nuovi limiti per gli interferenti endocrini e monitoraggio dei livelli di microplastica nell'acqua di rubinetto, ma anche il dovere per i Paesi di creare fontane gratuite, laddove realizzabile. Sono alcuni degli elementi di novità della proposta di direttiva sulle acque potabili approvata dall'Europarlamento con 300 voti favorevoli, 98 contrati e 274 astensioni.
  • PROGRAMMA DI LAVORO COMMISSIONE - La Commissione europea ha presentato ieri il programma di lavoro per il 2019. Tre sono le priorità per il prossimo anno: la chiusura delle proposte legislative già presentate, l'adozione di alcune nuove iniziative per affrontare le sfide in sospeso e la presentazione di varie proposte sul futuro dell'UE a 27.
______
______
UNINDUSTRIA COMO
Via Raimondi 1 22100 Como
tel 031 23 41 11
fax 031 23 42 50
 

unindustriacomo@unindustriacomo.it
unindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
ORARIO DI APERTURA UFFICI:
dal lunedí al Giovedí:
08.30 - 13.00 / 14.00 18.00
il Venerdí:
08.30 - 13.00 / 14.00 17.00

Come Raggiungerci
Privacy Cookie
Informativa Privacy
RDP - DPO
Designed by Ovosodo - Powered by TIM Informatica - © 2017 Via Raimondi, 1 - 22100 Como tel +39 031234111 fax +39 031234250 C.F. 80010020131 e-mail: unindustriacomo@unindustriacomo.it pec: unindustriacomo@pec.confindustriacomo.it
Questo sito utilizza cookie tecnici al fine di garantire la normale navigazione e fruizione del sito.
La prosecuzione della navigazione determina il tacito consenso all'uso dei cookie.     ACCETTA     APPROFONDISCI